Problemi lavorativi in azienda? Esempi di casi aziendali da risolvere

problemi lavorativi

Ogni giorno, imprenditori e  manager si trovano a dover affrontare difficoltà aziendali interne.

I problemi lavorativi possono presentarsi in qualunque momento, avere l’adeguata capacità di problem solving permette di trasformare una difficoltà in un’opportunità di profitto.

La creazione di qualsiasi impresa o attività è basata sulla risoluzione di criticità relative ai vari settori che la compongono.

Un obiezione sugli stipendi dei dipendenti o sui costi dei fornitori, può essere un’occasione utile a rendere un problema una soluzione profittevole per il business e aumentare il fatturato.

L’abilità di problem solving è probabilmente ciò che più influisce sulla crescita di un’azienda e sul suo successo, ma è sempre possibile occuparsi di trovare le soluzioni ai problemi da soli?

In realtà, il compito dell’imprenditore sarebbe quello di portare avanti l’azienda nel migliore dei modi, senza doversi occupare della costante risoluzione dei più piccoli problemi lavorativi relativi ai processi aziendali.

Questa mansione spetta ai manager con i quali l’imprenditore deve restare in contatto e offrire supporto.

Come il manager può risolvere i problemi aziendali?

Il manager deve essere il responsabile del proprio reparto e colui che, prima di tutti, viene a conoscenza delle criticità da affrontare.

Incentivare i manager sui risultati è un buon modo per farli sentire apprezzati e per dimostrargli la fiducia risposta nelle loro capacità.

Un manager deve avere ottime capacità di problem solving e, nel momento in cui si presenta un problema, deve essere in grado di trovare autonomamente almeno tre soluzioni da presentare, già sviscerate e studiate in collaborazione con i manager degli altri reparti.

Per ottenere questo, devi prestare molta attenzione alla scelta dei manager per la tua azienda, assicurandoti di circondarti solo di veri professionisti.

Dovrai fare in modo che il manager arrivi nel tuo ufficio con l’esposizione del problema, le soluzioni e la verifica dell’impatto che queste hanno sulla strategia aziendale.

Educare il personale della propria azienda fino ad automatizzare la gestione della stessa (nel senso di avere procedure chiare e comportamenti responsabili), è uno degli obiettivi che un imprenditore deve porsi, un investimento che verrà ripagato con l’efficienza organizzativa e una più rapida risoluzione dei problemi lavorativi aziendali.

Casi aziendali da risolvere: esempi pratici

La collaborazione con i manager è quindi fondamentale affinché i problemi lavorativi vengano affrontati e superati nel migliore dei modi.

Vediamo qualche esempio pratico di potenziali criticità da dover affrontare all’interno dell’ azienda e le relative soluzioni.

Esempio 1

Hai un contratto con cliente importante con penali sulla consegna, flusso di cassa sbilanciato e hai già anticipato il grosso dei costi. Il tuo fornitore di fiducia ti avverte che a causa di un problema di forza maggiore ti potrà consegnare il materiale promesso solo con molto ritardo (nella migliore delle ipotesi).

Commento

Le tue soluzioni, se riconosciute come tali dal mercato, non devono ogni volta essere una soluzione fatta ad hoc. Ma devono essere standardizzate (almeno nelle linee principali). Non basare il tuo business sull’offrire soluzioni più “customizzate” per i tuoi clienti, per superare la concorrenza. Non è questa la strada più profittevole.

Nel tuo caso, offrire prodotti e soluzioni standard ti permetterà di avere più fornitori per lo stesso tipo di prodotto con cui potrai lavorare costantemente, li potrai misurare naturalmente sui risultati, senza essere costretto a scegliere un solo fornitore.

Esempio 2

Il tuo cliente principale con cui fai buona parte del fatturato, ti ha fatto sapere che un tuo concorrente gli ha offerto le tue stesse soluzioni, accettando tutte le condizioni poste e migliorando la tua offerta con delle caratteristiche esclusive in più.

Commento

Tipico problema di quando le soluzioni offerte dalla tua impresa sono considerate una commodity (un bene o servizio indifferenziato). In questo contesto il problema citato si sarebbe comunque verificato, prima o poi, era solo una questione di tempo. In questo tipo di business arriva sempre un concorrente che potrà offrire quello che offri tu ad un prezzo più basso, e con caratteristiche migliori.

Per stare sul mercato in modo opportuno, cioè essere riconosciuto ed apprezzato dai clienti, devi fornire una soluzione che si differenzi da quello che offrono i concorrenti.

Questo non vuol dire che il prodotto o il servizio deve essere più personalizzato rispetto alla concorrenza, al contrario. Bisogna trovare la ragione che fa la differenza dai competitor e rende l’offerta unica e comunicarlo ai clienti.

Quest’ultimi apprezzeranno i vantaggi offerti e l’unicità della proposta e, col tempo, riconosceranno l’azienda come prioritaria per quel tipo di soluzione, riconoscendogli esperienza, specializzazione e autorevolezza.

Diventare l’azienda punto di riferimento, aiuta a consolidare la propria posizione di mercato. Un cliente soddisfatto difficilmente si rivolgerà a una seconda azienda.

Esempio 3

Uno dei tuoi reparti di produzione (o amministrativo, o commerciale) che ha in carico una scadenza importante per i tuoi flussi di cassa, ha subito un attacco virulento d’influenza e sono tutti costretti a letto per almeno una settimana. Solo le persone di quel reparto hanno la conoscenza per svolgere il loro lavoro e nessun altro riuscirebbe a metterci le mani.

Commento

Uno dei compiti dei manager è quello di far in modo che il lavoro all’interno del loro reparto venga standardizzato e allineato con le migliori pratiche sviluppate dal più esperto del gruppo. Una volta standardizzato e procedurizzato il lavoro, in qualsiasi momento chiunque sarà in grado di seguire le procedure per svolgere il lavoro ordinario e ritrovare la documentazione.

Esempio 4  

Una buona parte della tua forza vendita ha deciso di lasciare la tua azienda senza preavviso. Hanno deciso di mettersi in concorrenza con te (dato che i clienti sono legati più a loro che alla tua azienda).

Commento

Significa che il modo di generare commesse e ordini dell’impresa è strettamente legato alle performance del reparto vendita. I responsabili che compongono il team si rendono conto che il successo è dato dal loro lavoro e cercheranno di ottenere più profitti.

Questo purtroppo capita ogni volta che i clienti non sono generati dal marketing (lead generation), ma solo dalla loro rete di contatti personali.

 Il problema è acuito se, addirittura, la tua offerta viene percepita come una “commodity” dai tuoi clienti.

La soluzione è quindi data dall’applicazione di una strategia di marketing a risposta diretta, che leghi i clienti all’azienda (fidelizzazione del cliente) e ne generi di nuovi. E un buon posizionamento sul mercato che faccia percepire forte la differenza dalla concorrenza.

Esempio 5

La banca ti ha ridotto il credito improvvisamente, sai quindi che non potrai anticipare i costi di alcuni contratti importanti che hai firmato e di cui sei già in stato avanzato di lavorazione.

Commento

Se ciò che offri sul mercato ha senso per i clienti e il valore dell’azienda è ben percepita, questi saranno molto più disponibili ad accettare condizioni di pagamento che non siano sbilanciate.

Accoglieranno, quindi, eventuali modifiche ai termini di pagamento perché riconosceranno il valore di ciò che l’azienda fa. Ci conseguenza, diminuirà anche la necessità di credito dalla banche.

Soluzioni ai problemi dell’azienda: la consulenza di direzione

Se la tua azienda presenta periodicamente dei problemi lavorativi come quelli degli esempi sopracitati, o altre criticità, può esserti utile una consulenza che ti aiuti a comprendere lo scenario in cui ti trovi e come diventare competitivo definitivamente sul mercato.

Una consulenza non solo teorica ma anche strategica, che ti guidi nella risoluzione iniziale dei problemi lavorativi dell’azienda e nel modo migliore per trasformali in opportunità di profitto.

Con la consulenza di direzione, il consulente supporta l’azienda nella pianificazione del sistema organizzativo affinché sia più efficiente e performante.

L’attività di questo professionista è solitamente richiesta da un’impresa già esistente che sta attraverso un periodo difficile con evidenti inefficienze. Scopri cosa può fare per te la consulenza di direzione.

Se vuoi supporto strategico nella risoluzione dei problemi lavorativi nella tua azienda e vuoi scoprire il mio ruolo come consulente, contattami per un colloquio conoscitivo, oppure, prenota direttamente una consulenza.

Sei interessato alla Consulenza di Strategia e Business?

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come PRENDERE DECISIONI di BUSINESS senza rischi"

Vuoi davvero trasformare la tua azienda in una macchina da soldi?
Non perdere altro tempo con consulenze teoriche e accademiche, scopri qual è il metodo giusto per realizzare il tuo obiettivo

Torna su