Come funzionano le Joint Venture nel business. Pregi, difetti e limiti del mercato italiano [video intervista parte 5]

Come funzionano le Joint Venture nel business. Pregi, difetti e limiti del mercato italiano [video intervista parte 5]

joint venture

Hai mai pensato di fare una joint venture per far crescere il tuo business?

Sapevi già che l’alleanza tra imprese può essere una strategia di marketing?

Aspetta.

Capiamoci prima di andare avanti.

Allora, in generale:

Una joint venture (associazione temporanea di imprese) è un contratto con cui due o più imprese si accordano per collaborare al fine del raggiungimento di un determinato scopo o all’esecuzione di un progetto.

Fonte Wikipedia.

Io però NON ti voglio parlare delle varie forme di collaborazione tra imprese per partecipare a gare (pubbliche) oppure per eseguire un progetto specifico.

Ma nemmeno delle varie forme giuridiche che regolano questo tipo contratto.

Questo tipo di accordi tra aziende (associazione temporanea di imprese, ATI) hanno il limite che nascono, vivono e si esauriscono non appena viene a mancare l’esigenza specifica che le ha fatte nascere.

Io ti voglio parlare invece del concetto di joint venture come alleanza tra aziende per guadagnare vantaggio competitivo (entrambi).

Nello specifico, intendo proprio di usare l’alleanza come sistema per far crescere il business di entrambe le imprese.

Fare una joint venture, infatti, è uno strumento strategico che ti permette di avere (proprio grazie al partner) velocemente accesso a:

  • Risorse
  • Competenze
  • Clienti

Altrimenti non disponibili.

Ti faccio un esempio facile, facile, così ci capiamo.

Hai presente quando entri in un negozio di scarpe sportive tipo Foot Locker?

Hai presente che oltre alle scarpe trovi in vendita anche altri accessori tipo lo spray impermeabilizzante?

Se hai fatto caso, i commessi più bravi, quando sei alla cassa, ti propongono l’acquisto di qualcuno di questi prodotti in aggiunta alle scarpe.

Ora quello spray, probabilmente, non è fabbricato nè da Foot Locker nè Nike, Reebook, Adidas o gli altri fabbricanti di scarpe. Si trova in quel negozio in virtù di un’alleanza tra aziende.

Infatti, l’accordo tra la catena di negozi e il produttore di spray permette ad entrambi di far crescre il proprio business:

  1. La catena di negozi aumenta lo scontrino medio (incluso il margine) per ogni cliente avendo un prodotto specifico da proporre in cross-selling.
  2. Il fabbricante di spray di raggiungere i suoi potenziali clienti più facilmente e proprio nel momento in cui sono più sensibili all’acquisto (hanno appena comprato un paio di scarpe nuove).

Tutto chiaro?

Veniamo a noi.

Ti sei mai chiesto perchè non ci hai mai pensato?

O perchè non ne hai mai sentito parlare in questo termini?

Nel video di seguito potrai vedere la mia intervista dove si parla di questo e delle sue implicazioni.

Ad maiora!


**************************************

Stai lavorando al futuro della tua azienda, sai già che le tue energie devono essere concentrate sui tuoi clienti, sulla tua vendita e sulla concorrenza?

Non rischiare di perdere tempo, energia e soldi in decisioni a caso.

Chiedimi una consulenza subito

Contattami qui

Avrai la possibilità di mettermi alla prova sui tuoi problemi più difficili e valutare insieme quale strategia è migliore per la tua impresa.

Vittorio Pupillo

Leave a Comment: