Posizionamento Marketing: cos’è e come funziona

Posizionamento Marketing

Il posizionamento marketing, o marketing positioning, è il risultato di un attento lavoro strategico effettuato nell’ambito della consulenza aziendale. E non è certo un caso che quando si parla di posizionamento di mercato, si parla di quel fondamentale ponte che collega il piano strategico aziendale a un progetto di marketing operativo.

In questa breve guida cercherò di condividere con te alcune delle principali considerazioni sul posizionamento strategico nel marketing, su come funziona e come determinarlo al meglio per la propria attività e per lo sviluppo di un solido brand.

Posizionamento marketing: definizione ed esempi

Qualsiasi sia il prodotto o il servizio che si intende vendere, una cosa è certa: occorre rivolgersi a un specifico target e delineare per esso una strategia che conduca il proprio business a risultati concreti. Ebbene, uno dei mezzi per farlo con maggiore efficacia è certamente il piano di posizionamento di un prodotto e, più complessivamente, la scelta delle migliori strategie di posizionamento aziendale.

Ma cosa vuol dire lavorare al posizionamento del prodotto?

Strategia di marketing: cos’è il posizionamento del prodotto

Nel marketing, il posizionamento di mercato fa riferimento a tutte le strategie e azioni utili per influenzare la percezione del consumatore nei confronti di un brand o di un prodotto rispetto a quelli offerti dalla concorrenza.

Con una strategia di posizionamento, pertanto, si desidera creare un asset strategico che influenza la mente del cliente nel momento in cui avverte un determinato bisogno o necessità, e desidera soddisfarlo optando per l’offerta di un brand. Con un’adeguata strategia di posizionamento nel marketing, dunque, si vuole spingere il brand quale soluzione privilegiata al problema o ad una necessità del consumatore.

Proviamo a fare qualche esempio di posizionamento nel mercato:

  • un brand che vende borse può posizionarsi con un prodotto destinato esclusivamente al mercato del lusso
  • una catena di ristoranti che sceglie di operare come fast food si può posizionare sul mercato come principale fornitore di pasti veloci ed economici
  • un marchio di auto spaziose e non eccessivamente costose si può posizionare sul mercato come un brand che risponde alle esigenze di famiglie con bambini.

In tutti e tre gli esempi sopra mostrati, il brand ha scelto di rivolgersi a un target definito, al fine di cogliere le sue esigenze in modo più dedicato, trasferendo un valore aggiunto giudicato soddisfacente e preferenziale rispetto alla concorrenza. Ma come creare una strategia di marketing orientata al corretto posizionamento senza sprecare investimenti nel marketing?

Come creare una strategia di posizionamento sul mercato

Una buona strategia aziendale non può che prevedere degli investimenti mirati alla realizzazione di un buon posizionamento: affidandosi a una valida consulenza strategica, d’altronde, si possono attuare molto più facilmente quelle politiche operative che possono porre l’azienda in condizione di raggiungere i suoi obiettivi in modo più efficace.

Per riuscire in quest’intento è tuttavia necessario pensare attentamente alla giusta strategia per il marketing di posizionamento, in maniera tale che questa agisca in perfetta integrazione e sinergia tra il piano strategico e le politiche operative.

Ma come riuscire a posizionarsi nella mente del cliente target? E come possiamo tradurre in realtà le strategie di posizionamento?

Per chiarire il tema, di seguito ho voluto riassumere alcuni suggerimenti sui metodi che utilizzo per posizionare un brand sul mercato e attuare una strategia di successo.

Determina l’unicità della tua azienda facendo un confronto con la concorrenza

Per riuscire a creare una buona strategia per il brand positioning la prima cosa che ti consiglio di fare è comprendere e identificare le opportunità offerte dal tuo mercato di riferimento. Valuta pertanto quali sono i tuoi punti di forza e fai un confronto con ciò che invece offre la concorrenza.

In questo modo potrai sfruttare i punti deboli dei brand concorrenti, trasformandoli in vantaggi per il proprio posizionamento.

Identifica il tuo attuale posizionamento sul mercato

Se hai un’azienda già attiva sul mercato, allora il secondo step dovrà essere quello di analizzare la situazione attuale per riuscire a identificare la posizione di mercato esistente.

In questo modo potrai comprendere in che modo il posizionamento attuale possa essere o meno un beneficio per l’azienda, e come poter modificare il posizionamento in modo più conveniente, magari andando ad aggredire un nuovo segmento di mercato  più profittevole.

Analizza il posizionamento della concorrenza

Quando si deve attuare una strategia di posizionamento è quindi necessario identificare quali siano le condizioni di mercato e quanti siano i concorrenti che devi affrontare, oltre che la loro capacità di influenzare il processo decisionale del cliente.

In base a questi dati sarà molto più semplice comprendere quali siano le strategie che coinvolgono maggiormente il target e come riuscire ad attuarle in modo più efficace rispetto ai concorrenti per ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

Sviluppa la strategia di posizionamento

Dopo aver effettuato con successo le analisi di cui sopra, giunge il momento di sviluppare la tua strategia di posizionamento. Così facendo cerca di comprendere:

  • cosa rappresenta la tua azienda, il tuo brand e il tuo prodotto
  • in che modo il brand si differenzia dalla concorrenza
  • quali siano le condizioni del tuo mercato di riferimento
  • quali siano le opportunità di mercato
  • come ci si possa posizionare al meglio all’interno del mercato.

Ricorda: anche se costa tempo ed energie, sviluppare una strategia di posizionamento marketing è quanto di più vantaggioso per i brand e per le aziende che vogliono conquistare più quote di mercato, con maggiori margini. Posizionarsi nella mente del cliente offre infatti la possibilità di conseguire importanti vantaggi, rendendo la tua attività imprenditoriale o professionale più sostenibile.

Se vuoi saperne di più su come realizzare la migliore strategia per la tua attività, contattami: valuteremo insieme come dare una marcia in più al tuo business!

fototessera tonda per forms

Il posizionamento (brand) produce risultati se espressione della strategia aziendale e della sua applicazione: volumi di vendite, margini, numero di clienti, prodotti e servizi concreti, ecc. Non funziona se rimane esercizio di creatività di un reparto o di un’agenzia di marketing.

Vuoi che il posizionamento produca risultati di crescita per l’azienda?
CONTATTAMI SENZA IMPEGNO

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come aumentare fatturato e margini"

Senza bruciare tempo e denaro in attività inutili e costose, grazie al metodo Strategia e Business

Torna su