Catena del valore di Porter: significato e attività

Catena-del-valore-di-Porter

La catena del valore è un modello di analisi che individua e definisce tutte le attività del tuo ciclo organizzativo e in che modo ciascuna di esse possa contribuire al risultato finale.

L’approccio della value chain è semplice: partendo dal presupposto che la tua organizzazione è un insieme limitato di processi, il modello cerca di rappresentare quali siano le attività primarie e di supporto che ti consentiranno di ottenere un margine soddisfacente.

Ciò premesso, quando si parla di catena di valore non si può non parlare di Michael Porter, l’economista statunitense a cui si deve la sua sintetica riproduzione in questo noto grafico:

Ma che significato possiamo dare al modello Porter?

La catena del valore di Porter

Per prima cosa, ti invito a dare uno sguardo al modello sopra condiviso: noterai che per la catena del valore di Porter l’intera organizzazione è interpretabile come un insieme di nove processi che, con le loro caratteristiche, sono finalizzati alla realizzazione di un obiettivo comune.

In particolar modo, nella Porter value chain sono distinguibili:

  • Attività primarie, che hanno come obiettivo quello di contribuire in maniera diretta alla produzione dei beni e dei servizi della tua organizzazione
  • Attività di supporto (o secondarie), che hanno invece come obiettivo quello di creare le condizioni necessarie affinché le attività primarie possano svolgere la propria funzione.

Le attività primarie della catena del valore di Porter

Come suggerisce il loro stesso nome, le attività primarie della catena del valore di Porter sono il motore della tua organizzazione, le leve programmatiche e operative che ti condurranno all’output:

  • Logistica interna: le attività che permettono di gestire i flussi di beni dall’esterno della tua organizzazione all’interno, verso le operations
  • Operations: le attività di produzione di beni e/o servizi in senso stretto
  • Logistica esterna: le attività che consentono di gestire i flussi di beni dall’interno della tua organizzazione verso il mercato
  • Marketing e vendite: le attività di promozione dei beni e dei servizi nei mercati di destinazione e di gestione del processo di comunicazione e di vendita
  • Servizi: le attività che comprendono l’assistenza al cliente e tutte le iniziative post-vendita che sono poste a sostegno dell’utilizzatore.

Le attività di supporto della catena del valore di Porter

Di fianco alle attività primarie nelle catene del valore troviamo quelle di supporto. Come ho già avuto modo di rammentare, non si tratta di interventi che mirano direttamente a creare l’output dell’organizzazione, bensì ad assicurarsi che siano in essere tutte quelle condizioni che permetteranno il regolare svolgimento delle attività principali:

  • Approvvigionamento: le attività finalizzate all’acquisizione delle risorse utili per produrre l’output e per garantire il funzionamento dell’organizzazione
  • Risorse umane: le attività di gestione del personale e dei collaboratori, dalla ricerca alla formazione, dallo sviluppo alla retribuzione
  • Sviluppo: le attività finalizzate a migliorare il processo o il prodotto, come avviene nel caso di impieghi per la ricerca e lo sviluppo
  • Attività infrastrutturali come la pianificazione, la direzione generale, la contabilità.

Catena del valore Porter: il margine

Se hai guardato con attenzione la struttura della catena di valore di Porter, avrai anche notato che c’è un elemento del quale, per il momento, non abbiamo parlato: il margine.

Ma che cos’è il margine? E perché è posto come elemento conclusivo del grafico della catena di valore?

In sintesi, per lo meno ai fini di questo modello di interpretazione dell’organizzazione, possiamo definire il margine come la differenza tra i ricavi e i costi ottenuti mediante l’azione congiunta delle attività primarie e di quelle di supporto.

A ben vedere, è questo lo scopo della catena del valore: creare un profitto sostenibile nel tempo, che possa permetterti di generare un’impresa redditizia, la quale possa a sua volta creare valore per il cliente proprio attraverso la focalizzazione sulle attività di cui abbiamo discusso in brevità.

E tu, sei in grado di applicare il modello della catena del valore alla tua impresa?

Se vuoi saperne di più su come ottenere il massimo dalla tua organizzazione e da ogni attività, chiedimi una consulenza: scopriremo insieme quali modelli di business puoi adottare per migliorare la marginalità del tuo business!

fototessera tonda per forms

La catena del valore di Porter può diventare un metodo concreto per analizzare le azioni reali della tua azienda. Può permettere di prendere decisioni aziendali con maggiore consapevolezza (cioè minori rischi). Confrontati con un esperto di strategia aziendale.

Vuoi ridurre al minimo i rischi, delle tue decisioni di business?
CONTATTAMI SENZA IMPEGNO

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come PRENDERE DECISIONI di BUSINESS senza rischi"

Vuoi davvero trasformare la tua azienda in una macchina da soldi?
Non perdere altro tempo con consulenze teoriche e accademiche, scopri qual è il metodo giusto per realizzare il tuo obiettivo

Torna su