Come lanciare una Startup di successo

startup

Avviare una startup è l’obiettivo di molti neoimprenditori che vogliono lanciare sul mercato un prodotto o un servizio nuovo su cui hanno deciso di puntare per fare business, ma è davvero semplice?

In realtà no. Una startup può essere un’attività molto redditizia, ma non bastano innovazione e creatività per arrivare al successo.

È necessario che alla base ci sia un lavoro di pianificazione e di organizzazione, strategie di business originali, di studio del mercato, del settore e del target.

L’apertura di una startup coincide con il lancio di nuovi prodotti, che deve essere sostenuto da un piano strategico e da alcuni test.

Se stai pensando di avviare una nuova azienda, dovrai prima effettuare dei test e fare ricerche di mercato per capire se ciò che stai per proporre sia in grado di generare un vero e proprio business.

La consulenza in strategia aziendale può aiutarti ad eseguire queste valutazioni preliminari e raccogliere i dati necessari a impostare correttamente l’avvio della tua startup. Prenota una consulenza ora e scopri come posso aiutarti.

Approfondiamo meglio l’argomento startup e come fare per portarla al successo.

Che cos’è una Startup?

Per aprire una start-up di successo è anche importante conoscere esattamente di che tipologia di azienda si sta parlando.

Possiamo definire la startup come una nuova azienda o business in via di sviluppo, un’organizzazione che si trova nella sua fase iniziale. In Italia, viene definita startup ogni attività avviata da meno di 5 anni.

Inoltre, quando si pensa a questo tipo di business, si pensa subito che sia collegato automaticamente all’utilizzo di nuove tecnologie.

Se è vero che oggi, una nuova azienda che nasce dovrebbe avere un approccio alla digital trasformation, non necessariamente questo accade.

In ogni caso è possibile distinguere diverse tipologie di startup: da quelle tradizionali, alle più evolute come le startup innovative e le startup green.

Caratteristiche di una startup

Indipendente dal tipo di startup ci sono delle caratteristiche che dovrebbero essere sempre presenti quando si tratta di lanciare un nuovo business sul mercato:

  • Scalabilità: l’azienda deve poter crescere in modo esponenziale senza la necessità di investimenti elevati.
  • Replicabilità: il modello di business deve poter essere replicato facilmente su più periodi e aree geografiche.
  • Innovazione: la startup deve portare sul mercato qualcosa che non esiste e creare nei consumatori un bisogno nuovo.

Inoltre, una startup deve stare al passo coi tempi e i continui cambiamenti, evolvendosi rapidamente per adattarsi alle nuove richieste di mercato.

Come creare una startup?

Stai realmente pensando di avviare la tua nuova attività e diventare un imprenditore di successo? In questo caso dovrai avere chiari alcuni dei punti fondamentali per aprire una startup.

Trova una buona idea di business

È il primo passo, devi trovare un’idea imprenditoriale nuova e che funzioni. Magari ne hai già una e non sai come sfruttarla, quello che devi sapere è che ciò che conta davvero non è tanto l’idea in sé, ma il modo in cui la metti in pratica.

Cerca qualcosa che possa realmente suscitare, che sia nuovo e ti permetta di differenziare la tua startup dalle tante altre aziende presenti sul mercato.

Valida l’idea

Sei riuscito a tirar fuori una buona idea imprenditoriale? Adesso devi validarla per capirne l’effettivo potenziale.

La prima cosa da fare è stabilire la fattibilità tecnica chiedendoti se davvero la tua idea può essere realizzata e cosa per riuscirci (validazione prodotto).

Poi chiediti se è un business model fattibile, se l’idea produrrà i soldi necessari a coprire i costi, se le risorse economiche basteranno, se qualcuno acquisterà quel prodotto. (validazione modello di business).

Infine, dovrai indagare il mercato, capire se già qualcun altro sta proponendo la tua idea e in caso contrario, in che modo proporla (validazione del mercato).

Analizza il mercato

Dopo aver trovato l’idea e averla convalidata, dovrai chiederti: la gente ha davvero bisogno del mio prodotto/servizio? Saranno disposti a pagare per averlo? Sono domande importanti, che dovranno avere una risposta ancor prima di avviare la startup.

Quando avvii una nuova azienda o lanci sul mercato un nuovo prodotto devi essere sicuro di avere un problema per il quale le persone vorranno pagare, e fornire loro la tua soluzione.

Inoltre, devi trovare un modo per vendergli quella soluzione e, per poterlo fare correttamente, devi conoscere il mercato e i tuoi clienti.

Raccogli informazioni sulle loro preferenze, sui comportamenti, sui loro bisogni e le abitudini e su tutto ciò che può essere utile per conoscerli a fondo.

Ho parlato di tutto questo nella mia video intervista con Emilio Zucca.

Come misurare in partenza il successo della tua startup

Hai mai sentito parlare di smoke test? È uno strumento che aiuta startup, aziende e imprenditori a capire se un prodotto o un servizio è richiesto sul mercato.

Attraverso questo test è possibile simularne l’esistenza e capire, dai risultati, se procedere o meno con lo sviluppo.

Si tratta di un passaggio importante per capire se la tua idea merita l’attenzione e gli investimenti, utile per evitare di avviare startup destinate al fallimento.

Conoscere la visibilità e l’importanza che il tuo prodotto avrà sul mercato è la base per determinarne il successo. Sarà poi necessario avviare una serie di strategie programmatiche per il corretto lancio del business.

Come consulente esperto nelle strategie aziendali posso aiutarti a testare il tuo prodotto/servizio e ridurre al minimo il margine di errore, comprenderne le potenzialità reali e pianificare il processo di lancio e vendita. Contattami per saperne di più.

La pianificazione è un’altra attività fondamentale se si vuole sperare di avere successo. il business plan è lo strumento che ogni startup e azienda devono avere alla base del progetto d’impresa.

Si tratta di un documento in cui vengono raccolte tutte le informazioni riguardanti il progetto imprenditoriale, dalle caratteristiche aziendali, alle strategie e gli obiettivi, le leve di marketing e le previsioni dell’andamento del business proiettato nel tempo.

Il business plan è importante perché:

  • Hai un’idea completa del tuo progetto
  • Ti permette di muoverti in anticipo basandoti su delle previsioni
  • Ti da un’idea di come sarà la tua startup e il percorso da fare per la sua crescita
  • Ti aiuta a comprendere quali saranno gli investimenti, i profitti e i rischi grazie a delle simulazioni finanziarie sull’analisi dei costi.

Se vuoi che la tua startup abbia successo, parti dal trovare una buona idea imprenditoriale e poi affidati alla consulenza aziendale per costruire una strategia solida su cui sviluppare e far crescere il business.

Vuoi saperne di più? Prenota oggi una consulenza gratuita.

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come aumentare fatturato e margini"

Senza bruciare tempo e denaro in attività inutili e costose, grazie al metodo Strategia e Business

Torna su