Analisi dei bisogni formativi: cos’è e come si fa

Analisi dei bisogni formativi

Quando si cerca di strutturare un processo di formazione, l’analisi dei bisogni formativi in azienda rappresenta il punto di partenza fondamentale che consiglio a tutti di compiere all’interno della propria organizzazione di impresa. Con questo step, infatti, si cerca di identificare quali siano gli obiettivi formativi, quali le conoscenze delle risorse umane e quali le competenze che conviene che siano apprese per condurre l’azienda verso il conseguimento le mete del business plan.

Ma come si procede a effettuare l’analisi del fabbisogno formativo nella propria struttura organizzativa funzionale?

Come fare l’analisi dei bisogni formativi

Per effettuare una solida e vincente analisi dei bisogni formativi bisogna procede con l’analizzare strutturalmente l’azienda e osservare le caratteristiche delle risorse umane.

Partendo con ordine, l’analisi strutturale di un’azienda comprende l’osservazione e l’esame delle caratteristiche della propria realtà organizzativa. Per far ciò si può partire dal business plan e – magari – integrare le proprie conoscenze su di essa attraverso dei processi puntuali che consentano all’imprenditore e al gruppo dirigenziale di disporre di un quadro più chiaro della situazione di partenza in cui ci si trova.

In aggiunta alla valutazione della struttura aziendale è fondamentale anche considerare le risorse umane: un esame sulle loro caratteristiche oggettivo (titolo di studio, carriera professionale), così come sul loro comportamento sul posto di lavoro, sulle loro ambizioni e sulle rispettive attitudini, sarà sicuramente utile per qualificare correttamente il personale e far emergere i gap formativi.

In particolar modo, l’analisi del bisogno formativo delle risorse, effettuato mediante grouping o interviste singole, potrà evidenziare diverse tipologie di competenze quali:

  • Conoscenze di base utili per svolgere la mansione in azienda
  • Capacità di saper fare, con applicazione delle proprie conoscenze acquisite nel tempo
  • Comportamenti collaborativi per raggiungere gli obiettivi di team e quelli aziendali
  • Soft skill legate alla personalità e all’attitudine di lavorare in team in modo sinergico e armonioso.

Come realizzare un piano formativo

Una volta superata questa fase dell’analisi dei bisogni formativi in azienda potrai strutturare un piano in quattro fasi, utile per creare un percorso completo che dovrà essere ciclicamente ripetuto all’interno della tua organizzazione al fine di mantenere aggiornate le potenzialità di colmare con efficienza i fabbisogni formativi.

In questo scenario, la prima fase è evidentemente quella legata alla corretta individuazione degli obiettivi aziendali: è in questo step iniziale che bisognerà individuare gli scopi formativi che l’azienda desidera raggiungere mediante il processo di arricchimento.

Superata questa prima fase si procederà alla pianificazione del percorso formativo. È qui che sono concentrate alcune delle scelte più importanti per il destino della propria attività formativa, come l’individuazione degli insegnanti e del materiale didattico, lo stanziamento del budget, le scelte logistiche, e così via.

Si giunge così alla terza fase, quella dell’attuazione del piano formativo progettato. In buona sostanza, si tratta della fase più operativa del progetto, in cui bisognerà applicare quanto è stato precedentemente progettato, facendo attenzione a non allontanarsi rispetto al piano originariamente formalizzato.

È proprio durante la terza fase che di frequente si commettono i principali errori di sottovalutazione. Si è infatti portati a pensare che il più sia stato fatto e che da questo momento in poi ci si debba limitare ad applicare quanto precedentemente organizzato. Purtroppo, non sempre è così.

Si arriva infine alla quarta e ultima fase rappresentata dalla valutazione del percorso conclusivo, in cui si effettua la comparazione dei risultati ottenuti con gli obiettivi prefissati. Nel caso in cui vi sia un gap negativo, bisognerà procedere con la riprogrammazione del piano formativo.

Se vuoi saperne di più su come effettuare l’analisi dei bisogni formativi, contattami a questi recapiti per un primo colloquio.

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come PRENDERE DECISIONI di BUSINESS senza rischi"

Vuoi davvero trasformare la tua azienda in una macchina da soldi?
Non perdere altro tempo con consulenze teoriche e accademiche, scopri qual è il metodo giusto per realizzare il tuo obiettivo

Torna su