Business continuity plan: caratteristiche ed esempio per la tua azienda

Business continuity plan

Il business continuity plan per le aziende, o piano di continuità operativa, è uno strumento molto utile per tutti i manager che desiderano disporre di una strategia efficace che possa permettere all’organizzazione di affrontare ogni scenario (anche i più ostici!).

Attraverso la corretta strutturazione del business continuity plan è infatti possibile formalizzare piani sui processi aziendali e sulle procedure che possono guidare l’impresa nelle attività caratteristiche e nelle funzionalità più comuni.

In altri termini, mediante il business continuity plan sarà possibile comprendere come intervenire sulle risorse e sulle mansioni aziendali che per funzionare richiedono un adeguato livello di continuità operativa.

A cosa serve il business continuity plan

Introdotto quanto sopra, rileviamo come il business continuity plan sia uno strumento importantissimo per la gestione della continuità operativa, utilizzabile in qualsiasi tipo di organizzazione al fine di rafforzare la capacità dell’azienda di adattarsi agli scenari in continuo mutamento e cavalcare positivamente i cambiamenti che inevitabilmente dovrà affrontare, senza rimanere in balia di crisi aziendale e processi di risanamento privi di opportuna consapevolezza.

Tra le principali utilità del business continuity plan rileviamo infatti come a livello strategico consente di gestire gli eventi critici che possono risultare una minaccia per le imprese, e che a livello tattico consenta di coordinare le attività funzionali per assicurare la continuità operativa dei processi aziendali.

In questo senso, il business continuity plan è uno degli strumenti più importanti di cui può disporre il manager per orientare correttamente l’operato dell’organizzazione. 

Business continuity plan. Esempio per la tua azienda

Come ogni strumento aziendale, anche il piano di continuità aziendale non potrà che essere declinato e personalizzato a seconda di quelle che sono le caratteristiche della tua azienda e gli obiettivi  che intendi raggiungere.

Tuttavia, di seguito abbiamo cercato di riassumere un piano di continuità aziendale che possa soddisfare la generalità delle esigenze organizzative. Proviamo a condividere insieme come è strutturato.

Policy

Il primo passo del piano è generalmente rappresentato dalla definizione della policy, ovvero la condivisione della politica aziendale in materia di business continuity. La policy dovrà essere adeguatamente illustrata a tutti coloro che operano nell’organizzazione, rendendoli consapevoli di come verrà gestito il programma.

Integrazione

Una volta che la policy è stata definita e condivisa tra i tutti i partecipanti dell’organizzazione si dovrà implementare la sua integrazione con le attività svolte quotidianamente. In questo modo il piano potrà essere sinergico a quanto già in atto nell’azienda, evitando che il programma di continuità aziendale possa essere poco utile alle finalità preposte.

Analisi

A questo punto lo step successivo è di norma rappresentato dall’individuazione e dall’analisi delle principali minacce che potrebbero ostacolare la propria azienda, al fine di mappare ogni pregiudizio che l’impresa potrebbe dover affrontare nella strada di sviluppo.

Strategie

La quarta fase del nostro esempio di business continuity plan prevede la progettazione delle strategie che consentono all’impresa di raggiungere i suoi obiettivi di continuità operativa.

Implementazione

Il quinto step prevede la corretta implementazione della strategia sopra definita l’attivazione concreta del piano di continuità aziendale.

Verifica

Si giunge infine all’ultimo passaggio, quella della convalida. In questa delicata parte si possono svolgere i test e le attività di verifica e di valutazione delle performance, al fine di comprendere se il piano possa permettere o meno di raggiungere i risultati attesi.

Naturalmente, in ogni momento c’è sempre la possibilità di intervenire per correggere eventuali errori o difformità rispetto ai piani preventivati. Il business continuity plan deve di fatti essere coerentemente aggiornato e rivisto per adattarlo all’evoluzione delle attività societarie: contattami a questi recapiti per saperne di più e avere l’opportunità di presentarmi la tua organizzazione e gli obiettivi che vuoi porti!

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come PRENDERE DECISIONI di BUSINESS senza rischi"

Vuoi davvero trasformare la tua azienda in una macchina da soldi?
Non perdere altro tempo con consulenze teoriche e accademiche, scopri qual è il metodo giusto per realizzare il tuo obiettivo

Torna su