Poka yoke: tecnica ed esempi

poka yoke

Il termine Poke yoke è un vocabolo introdotto dal Giappone degli anni ’60 quando, all’interno delle fabbriche della casa automobilistica Toyota, l’ingegnere industriale Shigeo Shingo ideò innovative tecniche di controllo e prevenzione per evitare gli sprechi e gli errori e, di conseguenza, aumentare l’efficienza produttiva e trasferire il massimo valore al cliente finale. Ma come possiamo tradurre il Poka yoke nella pratica contemporanea aziendale?

Come funziona la tecnica Poka yoke

Esemplificando, la tecnica Poka yoke consiste nell’adottare un processo di analisi, verifica e sviluppo, a coinvolgimento di tutta l’organizzazione.

Il primo passo è certamente quello di soffermarsi sulla descrizione del difetto riscontrato, al fine di chiarire le sue caratteristiche e definirne i contorni. Quindi, al fine di risolvere il problema, non si potrà che risalire al luogo in cui il difetto si è presentato.

Ancora, la tecnica della Poka yoke invita ad analizzare la fase di lavoro dove è stato riscontrato il difetto, interrogandosi poi su quale sia l’origine scatenante. Infine, bisognerà rifondere ogni sforzo nella soluzione del difetto, in maniera tale che possa essere eliminato l’errore e scongiurata qualsiasi possibile ricomparsa futura.

Poka yoke esempi: le cause più comune di errori

Per individuare un errore e prevenirne la ricomparsa, è fondamentale conoscere le principali cause. Ma quali sono le determinanti più ricorrenti?

Proviamo a sintetizzare alcune delle fonti di errore più comuni:

  • lavorazione non svolta o non svolta come previsto
  • programmazione errata delle attività
  • mancanza dei componenti oggetto di lavorazione o componenti errati
  • regolazioni sbagliate
  • svolgimento di attività in modo non conforme.

Naturalmente, l’elenco delle fonti di errore è molto più ampio ed esteso della piccola sintesi di cui sopra. Prova a fare un piccolo esercizio e verifica quando si sono verificati gli ultimi errori nel tuo processo organizzativo e quali sono state le cause scatenanti!

Le procedure Poka yoke

Non esiste un unico metodo applicabile per il Poka yoke. Sapere quali sono le procedure adottabili ti permetterà però di agevolare la riorganizzazione aziendale introducendo volta per volta quelle che ritieni possano essere le più efficacemente integrabili nella tua impresa.

Proviamo, anche in questo caso, a evidenziare i più noti metodi:

  • Valore fisso: è una soluzione tradizionale nel Poka yoke, che mira a verificare se è stato compiuto un determinato numero di operazioni e di passaggi, misurando la coerenza nel corso dei cicli produttivi. Lo strumento è il controllo visivo o fisico finalizzato a evidenziare eventuali dimenticanze o errori
  • Fasi di lavoro: è un metodo simile al precedente, ma un po’ più specifico. Mira infatti a controllare se sono state effettuate nel corretto ordine tutte le fasi del processo per ottenere un determinato risultato. Si predisporre dunque una checklist da rispettare per evitare l’errore, e si utilizzano dispositivi e tecniche che assicurano il corretto susseguirsi delle fasi di lavoro solo se quelle precedenti sono state ultimate
  • Contatto: il metodo consente di distinguere la posizione corretta mediante analisi delle caratteristiche fisiche dell’oggetto mediante forma e colori, evitando difformità e prevenendo errori.

L’uso di queste e altre tecniche è in grado di migliorare in maniera rilevante la qualità e l’affidabilità dei prodotti e dei processi, eliminandone i difetti più o meno ricorrenti. Un approccio alla produzione che è ben coerente con la cultura del miglioramento continuo e che può essere fruito anche in integrazione con altri approcci al fine di massimizzare l’ottimizzazione delle attività e garantire i più alti standard di qualità senza applicare processi di controllo più complessi e onerosi.

Se desideri saperne di più su come puoi applicare questo approccio alla tua organizzazione, e vuoi approfondire i benefici per la tua azienda, ti invito a contattarmi subito a questi recapiti e fissare un primo colloquio conoscitivo.

Sei interessato alla Consulenza di Strategia e Business?

Scarica ORA GRATIS ​il report intitolato:

“Come PRENDERE DECISIONI di BUSINESS senza rischi"

Vuoi davvero trasformare la tua azienda in una macchina da soldi?
Non perdere altro tempo con consulenze teoriche e accademiche, scopri qual è il metodo giusto per realizzare il tuo obiettivo

Torna su